Casteani sposa il Syrah, e nasce Marujo!

Casteani sposa il Syrah, e nasce Marujo!

In questo nome è contenuta buona parte della storia di Casteani. C’è Mario, il proprietario che l’ha fortemente voluta e amata, c’è il mare, che Mario ama e che si intuisce affacciandosi dalle finestre della tenuta, c’è un richiamo al rosso, il colore dell’uva da cui abbiamo ottenuto questo Syrah, vitigno dalla grande personalità che nelle condizioni di maggior stress tira fuori il meglio di sé. E nelle torride e spesso siccitose estati della Maremma Toscana, è condizione indispensabile e imprescindibile quella di avere adattabilità e resistenza. Ed una delle ragioni per cui questo vino è stato fortemente voluto è proprio questa. Ne abbiamo ottenuto un vino dal bel colore rosso violaceo, dai profumi di frutto rosso, pepe nero e sale marino, dalla bocca avvolgente ma con grande spalla acida a contrastare la morbidezza. Finale lungo, giocato su una varietà di ritorni e richiami al ribes nero, alle spezie, ad un fascio di erbe aromatiche secche, fiori scuri e frutti succosi.

Vedi la scheda vino